L’adulto adottivo

L’adulto adottivo, nell’affrontare le sfide tipiche della vita può trovarsi in maggiore difficoltà ed entrare più facilmente in crisi.
L’emancipazione dalla propria famiglia, andare a vivere da solo, allontanarsi da luoghi e persone di riferimento, affrontare l’inserimento lavorativo possono riattivare vecchie sofferenze e paure attivando fragilità e insicurezze nella stima di sè del proprio valore.
Altresì affrontare la vita di coppia, legami di intimità, la sessualità, vivere in modo sereno la naturale la dipendenza affettiva con un partner,  progettare la nascita di figli possono riattivare aree traumatiche non risolte e  creare  ostacoli alla realizzazione di sè.
La nostra equipe si occupa di problematiche riguardanti:
  • difficoltà relazionali e sociali ed affettive
  • difficoltà di emancipazione dalla famiglia di origine
  • difficoltà di progettazione ed inserimento lavorativo
  • difficoltà nella regolazione delle emozioni (esplosioni di rabbia, congelamento emotivo, dissociazione, oppositività, ritiro ecc.)
  • sintomatologia somatica (disturbi post-traumatici, stati di agitazione ed allerta, difficoltà di addormentamento, disturbi alimentari, ansia, rituali ossessivi, uso di sostanze e alcool, comportamenti devianti, sessualità, disturbi psicosomatici  ecc.)
  • risoluzione ed elaborazione di memorie traumatiche (EMDR)
  • difficoltà legate alla differenza somatica (integrazione, difficoltà di accettazione del proprio aspetto, rifiuto sociale)
  • crisi di coppia
  • difficoltà di relazione con i figli
  • difficoltà ad affrontare eventi dolorosi (separazione, lutto, malattie ecc.)

Il terapeuta proporrà tre sedute di consultazione per inquadrare il disagio e proporre un progetto terapeutico (che potrà essere individuale, di coppia o familiare) che se incontrerà l’accordo del cliente, proseguirà con incontri la cui frequenza sarà stabilita a seconda delle disponibilità e delle necessità.

Contattaci

 

Novità ed eventi